L'arte di Fangèn

 

BRUNO LANZARINI

Scuola dell'Infanzia comunale

Bologna


Il progetto


Referente

Nobili Simonetta


Fascia d'età dei bambini a cui è rivolto

3 - 6 anni


Ambito artistico

Arti visuali


Progetto realizzato nel corso dell'attività didattica

Insegnanti/educatori autori

Babbi Morena, Nobili Simonetta, Valicelli Barbara


Obiettivi educativi

Avvicinamento dei bambini all'arte. Stimolo e sviluppo dell'espressione e della ricerca da parte del bambino per acquisire un proprio stile rappresentativo che si discosti dallo stereotipo.

Aiutare i bambini a scoprire il mondo e il significato dei simboli facendo sperimentare l'uno e l'altro e le relazioni possibili tra i due.

Per gli adulti, il laboratorio porta il confronto sulle teorie, sul linguaggio simbolico dei libri di testo, attraverso momenti di operosità creativa che fanno risaltare la progettualità accantonando lo stereotipo;per i bimbi la cooperazione e il confronto con modalità diversificate di risoluzione dei problemi.


Linee artistiche

Laboratorio artistico di pittura, manipolazione-sperimentazione di diversi materiali e diversi assemblaggi per la creazione di quadri tridimensionali, bassorilievi, sculture, libri tattili su stoffa con applicazioni di vari oggetti; il percorso si è sviluppato attraverso il gioco, dimensione che meglio si avvicina all'esperienza dell'artista, di colui che crea, che scopre, che coglie i nessi.

 

Articolazione del progetto realizzato

Il laboratorio è stato svolto in intersezione, definendo comuni obiettivi e linee di sviluppo del progetto, che creassero situazioni formative stimolanti nel bambino,un'azione di ricerca attraverso la manipolazione dei vari materiali come pittura, paste varie, cemento, pasta pomice espansa, di granito, ecc.e materiali di recupero. Partendo di alcune storie:"Il mio amico Van Gogh","Olina","L'isola dei quadrati magici", "La piccola macchina rossa","Beatrice farfalla pittrice", ogni gruppo ha sviluppato un progetto scegliendo tecniche, materiali,e assemblaggi materici; ogni bambino ha sviluppato "un'idea"su carta trasferita poi su tela per la creazione dei libri tattili e dei quadri. Questi elaborati sono stati fotografati e stampati su magliette sulle quali sono stati aggiunti oggetti diversi come perline, bottoni, tulle, paillettes, per ottenere un effetto tattile. Per dare visibilità e valorizzare le opere dei bambini, quadri, magliette, libri, si è allestita una mostra della durata di un weekend, pubblicizzata nel territorio attraverso esposizione di locandine e annunci su alcuni quotidiani.


Classi, sezioni o gruppi coinvolti

4 sezioni


Periodo e durata del progetto

Da dicembre 2006 a maggio 2007


Documentazione dell'esperienza e visibilità

Foto, locandine ecc.


Breve valutazione del progetto realizzato

Consideriamo il laboratorio d'arte un valido aiuto, una effettiva palestra delle relazioni, che permette di esaltare una progettualità fattiva, che prevede ostacoli ma anche soluzioni, un luogo dove conoscere il valore dei materiali e della loro storia che consente un nesso positivo tra soggetto e oggetto. Il momento celebrativo e finale del progetto è rappresentato dall'allestimento di un mostra aperta ai bambini, alle famiglie, e al pubblico esterno. Valutiamo l'esposizione come la celebrazione entusiasta e valorizzante nei confronti dell'operato del bambino e determinante un'atmosfera di benessere e curiosità utile a favorire a livello emotivo la sua "espressione creativa"


Attorno al progetto...

Il progetto realizzato è in continuità con altri progetti realizzati negli anni passati? Se sì quali?

Sì, da 5 anni la scuola B.Lanzarini organizza "L'Arte di Fangén", progetto legato all'arte che coinvolge tutto il plesso. Ogni anno mantenendo gli stessi obiettivi, si percorrono linee stilistiche e tecniche diverse, per stimolare l'immaginazione e arricchire la creatività.


Documentazione allegata

Immagini e video.